10. Rendere l’ambiente prevedibile per i bambini: un aiuto per regolarsi

10. Rendere l’ambiente prevedibile per i bambini: un aiuto per regolarsi

Cosa vuol dire rendere l’ambiente prevedibile? Non certo renderlo noioso, ripetitivo, privo di qualche sorpresa… vale a dire di quel pizzico di inaspettato che stuzzica la mente, stimola la creatività, apre allo stupore che, soprattutto i bambini, sanno manifestare in modo così tenero. No. Niente di tutto questo…

… Perché è importante?

Rendere l’ambiente prevedibile sotto alcuni aspetti che riguardano l’organizzazione quotidiana facilita l’autoregolazione ai bambini ed il loro rapporto con le routine, le attività, i tempi ed i modi in cui fare determinate azioni che si ripetono giorno dopo giorno, che hanno un loro inizio, una durata e un termine e che, anche per questo, sono un po’ strutturanti e creano la capacità di rispettare un tempo di attesa, anticiparsi mentalmente un’azione, di svolgerla e completarla.

I bambini, anche se pare difficile crederlo, sono abbastanza abitudinari, nel senso che amano sapere cosa accadrà loro nella giornata, cosa faranno, chi verrà a prenderli all’asilo o a scuola, con chi passeranno il pomeriggio, ecc. Questo perché in questo modo possono prepararsi mentalmente in anticipo e così possono regolarsi (… ritorna il tema delle regole…) provano un senso di sicurezza, sentendo di avere “sotto controllo” la situazione.

Al contrario, i bambini si infastidiscono se non sanno cosa aspettarsi, se nella loro esperienza c’è confusione su: chi-come-dove-quando-perché… accadono le cose che li riguardano da vicino.

 

… Le routine…

I rituali collegati alle varie occasioni della giornata (la mattina, quando il tempo è sempre poco; i momenti a tavola; i preparativi della sera prima di dormire; ecc.) sono abitudini che ogni famiglia costruisce in modo unico (per tempi, spazi, comunicazioni ed emozioni), legato alle caratteristiche di ogni singolo componente ed a quelle della famiglia stessa nel suo insieme. Se voi genitori per primi impostate con loro delle routine (quotidiane, settimanali,…) e le rispettate, li aiuterete ad interiorizzarle nel modo più naturale possibile e non dovrete più continuare a ripetere le stesse cose, perché vedrete che le faranno senza storie, considerandole naturali, a tutto vantaggio della loro autonomia e del quieto vivere…

 
7 dicembre 2017

Potete rileggere anche:

1- “Prima di tutto: L’amore per i figli e la loro sicurezza: si parte da qui”

2- “Saper  ascoltare… Un’arte che va ritrovata e coltivata”

3- “Trovare  l’accordo…  Voi genitori siete d’accordo su come educare i figli?”

4- “Essere genitori coerenti: una capacità preziosa”

5- “Esistono ancora i ruoli materno e paterno?”

6- “Quale atteggiamento avere con i bambini? L’importanza del decidere con calma”

7- “Perché servono le regole?”

8- “E se non si rispettano le regole?…”

9- “Limiti: i bambini ne hanno bisogno…”