L’assertività: una bella conquista.

L’assertività: una bella conquista.

Magari riuscissimo tutti ad essere assertivi! Sarebbe un’ottima possibilità di convivenza sociale civile, positiva, costruttiva e democratica.

Ma cosa significa la parola assertività?

Viene definita come la capacità di affermare se stessi, di far valere il proprio punto di vista senza offendere o prevaricare l’altro.

In buona sostanza, il saper dire i propri sì e i propri no con sicurezza e calma, saper spiegare le proprie motivazioni senza timore, saper ascoltare e considerare il parere altrui, ma senza farsene influenzare, per poter poi decidere con la propria testa.

È un’abilità che richiede equilibrio, una buona autostima ma anche una sana capacità di autocritica, la disponibilità all’ascolto ed una comunicazione efficace ed obiettiva…

Non è semplice! È un’arte preziosa e che, come tale, va coltivata con cura e costanza.

Spesso questa arte viene messa alla prova da relazioni stressanti, provocazioni, ignoranza, mancanza di rispetto, egocentrismo e diverse altre piccole sgradevolezze che noi esseri umani sappiamo sfoderare anche a più riprese e, spesso, con ripetuta e ottusa convinzione…

Persone assertive…

Molte persone riescono ad essere assertive in modo così naturale e spontaneo da non rendersi nemmeno conto, spesso, di che dono abbiano e di quanto siano preziosi per chi sta loro accanto. In genere, sono persone che appaiono serene e soddisfatte della loro vita, comunque essa sia.

Anche molti bambini lo sono per indole e, probabilmente, anche perché hanno vicino un adulto con queste doti.

Ognuno di noi probabilmente conosce qualcuno con queste capacità e al quale, in qualche modo, può cercare di ispirarsi. Se è così e abbiamo voglia di migliorarci, prendiamo questi modelli ad esempio! Proviamo! Poco per volta e con pazienza…

Se non abbiamo questa fortuna possiamo forse ricordare un personaggio di qualche film che ci piacerebbe tenere come modello di autocontrollo e gentilezza, di decisione e calma, di ascolto attento e costruttivo… Cito volentieri il personaggio interpretato da Robert De Niro nel film-commedia “Lo stagista inaspettato” del 2015: secondo me un esempio meraviglioso di assertività!

1 aprile 2018